La Prima Valutazione Disturbi Alimentari

La prima valutazione effettuata dal Centro Trec Alimentazione, oltre a fornire una diagnosi precisa del disturbo alimentare presente, getta le basi per le linee di intervento che costituiscono un trattamento d’eccellenza.

Ecco i 3 step che compongono la prima valutazione:

Screening Psicometrico-Nutrizionale

La valutazione psicodiagnostica mediante test, fornendo una fotografia attuale della condizione, permette di conoscere le dinamiche dei nostri comportamenti e pensieri nei confronti dell’alimentazione, del peso e della forma del corpo. Inoltre, risulta fondamentale valutare lo stile alimentare e l’aderenza alla dieta mediterranea. Questo screening permette dunque di rilevare caratteristiche individuali relative a:

  • Personalità, umore, ansia
  • Stile di vita e abitudini alimentari
  • Problematiche relative ai disturbi dell’alimentazione e della nutrizione

 

 

Visita Dietologica Specialistica

La valutazione dietologica è svolta dalla dott.ssa che, oltre ad essere dietologa, è anche psicoterpaueta esperta in disturbi alimentari. Durante la valutazione viene raccolta l’anamnesi fisiologica, patologica e familiare del paziente, e vengono valutati gli esami ematochimici fondamentali. In alcuni casi è possibile valutare l’integrazione di una terapia farmacologica.

 

 

Colloquio Psicologico Clinico

Il colloquio psicologico è lo strumento d’elezione per la valutazione psicodiagnostica e, insieme ai test, è utile per fornire un quadro preciso dei processi cognitivi e comportamentali che caratterizzano la persona. Svolto in ottica cognitivo-comportamentale, tale colloquio permette di ottenere una formulazione dei fattori che mantengono il problema attivo o che costituiscono un ostacolo. Nel Centro Trec Alimentazione il colloquio psicologico è focalizzato sui comportamenti alimentari, le credenze ed i pensieri disfunzionali circa il peso, la forma del corpo e l’alimentazione in generale.

 

 

Lasciaci un contatto per ricevere maggiori informazioni